Vai a prostitute? Rischi 3 mesi di carcere e una maximulta

Regolare Commento Stampare

In base a quanto prevede l'ordinanza, è previsto per i clienti delle prostitute un procedimento penale che prevede l'arresto fino a 3 mesi o una multa fino a 206 euro. La misura entrerà in vigore da oggi e verrà applicata su tutto il comune trasformando, di fatto, in un reato andare alla ricerca di prostitute in strada. Sarà sufficiente la prova di una richiesta, un accordo o un consenso a rendere perseguibile il cliente.

Destinatari del divieto, e di conseguenza delle relative sanzioni in caso di inosservanza, sono sia la persona che offre la prestazione sessuale che chi la richiede. Ad affermarlo in una nota è la Caritas diocesana che, impegnata "a favore degli ultimi e dei più svantaggiati nella nostra città, ha da sempre un'attenzione per le ragazze costrette a prostituirsi". In vigore in tutta la città, l'ordinanza è stata resa possibile dal decreto Minniti sulla sicurezza che, per la prima volta, consente ai sindaci di emettere ordinanze contro quanti ottengono prestazioni sessuali a pagamento. "E' una battaglia di civiltà prima ancora che di legalità".