Sampdoria, Giampaolo: "Strinic e Zapata sono pronti, Viviano ancora no"

Regolare Commento Stampare

Il tecnico blucerchiato ha avuto il tempo per lavorare con gli ultimi arrivati: Strinic e Zapata esordiranno dal primo minuto. Strinic e Zapata sono pronti a giocare dlal 1'. "E' una partita che misurerà le nostre ambizioni contro una squadra che vuole lottare per l'Europa League". Se il turno infrasettimanale delle coppe ha fatto capire come lo stato di forma di molte squadre sia ancora imperfetto, ciò non può che aumentare l'interesse, rendendo più probabile il verificarsi di sorprese in grado di accrescere l'interesse per un torneo che ha bisogno di rivelarsi meno scontato rispetto agli anni passati. Dall'altra una Samp diversa da quella che nella passata stagione ha strappato al Toro 4 punti su 6, ma probabilmente - negli uomini, non nel modulo e nello spirito - anche da quella che Giampaolo ha già portato a vincere a Firenze.Perché se i padroni di casa sanno già oggi di doversi gestire una certa emergenza in formazione ("Sono senza centrocampisti, mi inventerò qualcosa", fa sapere Mihajlovic), almeno sulla carta nel pomeriggio dell'Olimpico potrebbe scendere in campo la Sampdoria più bella, quella che mister Giampaolo ha in testa da quando si è chiuso il calciomercato. "Proprio la buona condizione di tutti mi crea dei dubbi, e questo per un allenatore è positivo". Mi piace tanto, è un ragazzo che nel medio periodo si potrà utilizzare: sul piano temperamentale è una scelta in più. Vivano non sarà convocato.

E su Djuricic che continua a twittare il suo disagio: "Con Filip non c'è nessun problema personale. Ivan è reduce da un lungo infortunio, si allena con noi in determinate situazioni ma il centrocampo è completo". "Lo stesso discorso vale per Ivan".