Shakhtar-Napoli, Sarri tira le somme: "Non siamo in forma"

Regolare Commento Stampare

Sia ben chiaro: Marek è un calciatore dal talento indiscusso, che il coniglio dal cilindro può tirarlo in qualsiasi momento, ma farlo giocare in queste condizioni è nocivo. "Dries è un giocatore straordinario, non ne facciamo volentieri a meno".

Dal canto suo, l'allenatore ha risposto: "Hamsik è un giocatore fondamentale per me, lo faccio uscire per preservarlo così da poterlo sempre schierare".

Lorenzo Insigne è naufragato con il resto dei compagni a Kharkiv. Le maggiori critiche per Sarri sono arrivate da tanti addetti ai lavori che gli hanno contestato la decisione di schierare Milik al posto di Mertens in una delle partite più delicate del girone di Champions. Cinque partite in cui conosceremo qualche verità in più. "Peccato, ora dobbiamo abbassare la testa e continuare a lavorare". "Ha la capacità di tenere viva la squadra".

Tra le più autorevoli vanno segnalate le opinioni di Paolo Condò e Ciro Venerato, entrambi d'accordo proprio sull'impiego dal primo minuto con lo Shakthar del finalizzatore che con il suo ingresso in campo ha ravvivato il reparto offensivo: "Andava tenuto a riposo con il Benevento, troppo importante il match in Ucraina per non giocare con la miglior formazione".

Come evidenzia l'edizione odierna del Mattino, con Allan e Mertens, gli azzurri sono usciti dai loro prolungati torpori. L'annata scorsa ha visto "Marekiaro" segnare il record di reti stagionali, ben 15 in 49 presenze, ed un livello di gioco da top player. "È l'inizio della stagione, abbiamo il tempo per ritrovare questo nostro spirito". E' lui stesso però, a rimarcare come parlare di cali fisici a questo punto della stagione può essere precoce.