Napoli, l'entourage di Hamsik non è contento: grane in vista?

Regolare Commento Stampare

Nelle prime sei gare della stagione, Marek Hamsik ha giocato al massimo 66 minuti.

Il campione slovacco è stato sostituito ben sei volte su sei in questa stagione, sempre tra il 58' ed il 66', un cambio ormai fisso che ora fa discutere. Per come la vedo io è sempre meglio che un calciatore giochi una partita intera, e io sono uno che dice quello che pensa. "Ha finito la scorsa stagione con dei problemi fisici, poi ha fatto una pausa per riposarsi ed ora la stagione è appena iniziata". Chi non ha iniziato nel migliore dei modi è il capitano Marek Hamsik, apparso fuori forma. In questo modo non ti riposi mai, preparare la partita è anche un impegno psicologico. Un doppio svantaggio, tra il 15' e il 58', che ha spinto Sarri a correre ai ripari per evitare un tracollo in terra straniera.

E' stato proprio l'allenatore napoletano a 'recuperare' Marekiaro facendolo ritornare il beniamino che tutti conosciamo, dopo la disastrosa parentesi con Benitez in panchina.

"Marek è tranquillo e sereno, non ha alcun problema e io ho detto la mia opinione. Ci auguriamo che raggiunga il record di goal che appartiene a Maradona e sicuramente ci riuscirà" conclude Petras. Contro lo Shakhtar Donetsk la squadra azzurra è sembrata soltanto la lontana parente della formazione ammirata nel doppio playoff di Champions League contro il Nizza, compagine annientata all'andata e al ritorno dalla brillantezza e lucidità della squadra di Maurizio Sarri.

Serie A, 3a giornata - Bologna-Napoli 0-3 Sostituito da Zielinski al 62′.