Bloccati fondi Lega, Rabbia Salvini

Regolare Commento Stampare

"Per la prima volta nella storia della Repubblica, i giudici stanno bloccando l'attività di un partito politico". "Si tratta dell'azione di una scheggia di magistratura: ora non ho disponibilità per pagare i palchi di Pontida". "E' un attacco alla democrazia". In una conferenza stampa alla Camera, Salvini ha spiegato che alcune banche, a livello locale (in Emilia, in Liguria, a Bergamo, a Trento) hanno negato l'accesso ai conti correnti di dirigenti locali della Lega chiamati a fronteggiare le spese per l'organizzazione della prossima manifestazione di Pontida e in vista dei referendum in Lombardia e Veneto.

Pronta la contro-replica di Salvini: "Renzi si vergogni".

"In questi minuti - afferma - un mio omonimo segretario di partito dice che la Lega 'deve restituire i 48 milioni di euro che ha rubato, e di cui non parla nessuno'".

In una conferenza stampa organizzata a Montecitorio, il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha attaccato duramente la magistratura dopo la decisione proveniente da Genova sul blocco di conti correnti intestati a diverse sezioni del partito. "Io ancora non ho niente in mano, aspetto di saperne di più", aggiunge.

Roma, 14 set. (askanews) - Scontro a distanza in tempo reale tra Matteo Salvini e Matteo Renzi sulla sentenza di condanna di primo grado alla Lega per irregolarità nella gestione dei fondi pubblici. "Sarebbe preoccupante che un segretario di partito, che si chiama democratico, se ne freghi di quanto dice la Costituzione, ovvero che un cittadino è innocente fino al terzo grado di giudizio".

Il segretario del Pd ha ribattuto a un contestatore che ha accusato le "cooperative del Pd e cattoliche" di lucrare sui migranti che arrivano in Italia. Ma quando sono scesi giù, ci si sono trovati bene. "Così la smetteranno di fare tutti i giorni la morale a Roma ladrona".

C'è chi vuole mettere bavaglio al dissenso Per Salvini "c'è chi, usando un pezzettino di magistratura, anche un solo giudice, vuole mettere il bavaglio al dissenso, ad alcuni milioni di italiani che credono nella Lega". "Se pensano di spaventare o fermare la Lega si sbagliano".

La magistratura ha bloccato tutti i conti della Lega.