ANSA - Board EFPL a Milano, organizza la Lega B

Regolare Commento Stampare

Il commissariamento della Lega di serie B, potrebbe non essere una circostanza negativa per gli auspici dei rosanero, la decisione finale sulla mozione presentata dal club di Maurizio Zamparini, rappresentato dal direttore sportivo Fabio Lupo, sarà adesso di esclusiva pertinenza del commissario e non sottoposta a votazione assembleare delle ventidue società cadette, la cui maggioranza si sarebbe presumibilmente espressa contro il rinvio delle gare oggetto di discussione. Tanto per capire, con le nuove regole, le 12 società riunitesi a Milano avrebbero potuto lavorare: abbassato infatti il quorum costitutivo alla maggioranza semplice in caso di mancata costituzione nelle prime due assemblee, dove resta in vigore la maggioranza qualificata. L'unico candidato alla presidenza era l'avvocato Mario Corradino, come da prassi la Lega verrà adesso commissariata, l'avvocato Mario Balata, è il profilo prescelto dal consiglio federale per assurgere al ruolo. Il rischio è dunque che manchi il numero legale per l'Assemblea. Parlando di Serie A: governance moderna e più efficiente che contempli la presenza di membri indipendenti (presidente, vice presidente e amministratore delegato/consigliere delegato) e la redistribuzione dei poteri in capo agli organi direttivi.

"Inoltre - come si legge anche sul sito della Ternana stessa - il Consiglio ha approvato all'unanimità i principi informatori degli Statuti e Regolamenti delle Leghe ex art. 27 comma 2 dello Statuto Federale, dando tempo fino al 10 ottobre alle Leghe per provvedere al necessario aggiornamento delle rispettive normative". Proprio stasera Tavecchio sarà a Milano per insediare il commissario. A traghettare la B sarà Mauro Balata, già procuratore interregionale e che da domani prenderà le redini da commissario fino al 31 dicembre.