Milan, le parole di Montella: "Dimenticare la Lazio, testa all'Austria Vienna"

Regolare Commento Stampare

Contro l'Austria Vienna, in Europa League, Vincenzo Montella cambierà modulo.

Il 21enne è pronto per scendere in campo e ha una missione: convincere Montella a puntare su di lui, non solo domani, ma anche per le prossime gare e perché no, diventare la punta titolare e fondamentale per la formazione rossonera. Ecco le sue dichiarazioni: "La sfida con la Lazio?". La sonora sconfitta dell'Olimpico ha mostrato tutti i limiti di una scelta tattica che troppe volte ha lasciato scoperto Bonucci in balia delle sortite offensive avversarie: serve maggior protezione per garantire al capitano un'uscita palla al piede elegante e precisa, così da esaltare le caratteristiche di un difensore apparso in evidente difficoltà. "Non mi ha dato fastidio nulla". Kalinic? Sta crescendo di condizione, è uno altruista ma che sa attaccare la profondità. "Bisogna portare avanti più calciatori possibili". Questa potrebbe essere la fisionomia base del 3-5-2 di domani in cui rischiano di rimanere esclusi sia Suso che Bonaventura. Da parte mia non è una partita scontata, va giocata e va vinta.

Kessie? "Come gli altri non ha reso come all'inizio, ci sta". Vogliamo rientrare in Europa, è la casa del Milan e va onorata al massimo. Alle ore 19.00 si gioca Austria Vienna-Milan, partita che segna di fatto il ritorno in una competizione europea della squadra rossonera, se si escludono i due preliminari di quest'estate affrontati da Donnarumma e compagni. Non dobbiamo sottovalutare l'avversario e servirà focalizzarci sull'atteggiamento. Sarà una gara di corsa e transizione, molto diversa da quelle del calcio italiano. "Il primo obiettivo è passare questi gironi, poi penseremo ai passaggi successivi". Dobbiamo essere bravi a noi ad indirizzare la gara.