La Lazio affronta il Vitesse, Inzaghi annuncia: "Domani tocca a Caicedo"

Regolare Commento Stampare

Chi andrà in campo lo avrà meritato. E soprattutto guidando una squadra che esalta e diverte: "Tra oggi e domani scioglierò gli ultimi dubbi di formazione".

"Questi due o tre giorni ha lavorato bene", spiega Inzaghi a proposito dell'ex attaccante del Manchester City, "vedremo ma penso di utilizzarlo".

Inzaghi chiede subito il massimo sforzo ai propri giocatori per partire al meglio: "Vogliamo inziare questo cammino con il piede giusto, in Europa League ogni gara è fondamentale, domani deciderò la formazione migliore, dovrò alternare i giocatori, ma non regalo partite in Europa a nessuno". E il resto del gruppo: "Per quanto riguarda Leiva sta facendo bene, si sta ritagliando uno spazio importante, si è calato bene nelle nostre geometrie, è un ragazzo positivo, ha avuto un inserimento veloce". Posso fare giocare de Vrij, oggi ho voluto provare Leiva in quel ruolo, Wallace poteva farlo ma non l'ho a disposizione, Luiz Felipe come centrale all'esordio sarebbe stato delicato.

Prima la rifinitura, poi la partenza per l'Olanda. Tra ricordi, emozioni e sensazione che solo l'Europa può regalare a un uomo di campo: "Il desiderio è quello di fare bene, dobbiamo premiare i sacrifici che abbiamo fatto l'anno scorso. Nel sorteggio potevamo essere piu' fortunati". "Il Vitesse ha ottime individualità". La trasferta olandese non deve certo impensierire più di tanto, i biancocelesti sono nettamente superiori, ma ovviamente mai prendere l'impegno con leggerezza. Per Simone Inzaghi domani sarà il ritorno in Europa dopo 13 anni.

Sul fronte rinnovo l'olandese fa il punto: "Stiamo parlando, c'è stato un incontro e ce ne sarà un altro a breve".