Allarmi bomba in 30 località di Mosca, evacuate 20.000 persone

Regolare Commento Stampare

Tra le aree segnalate negli allarmi ci sono stazioni ferroviarie e della metro, università e centri commerciali, ma dalle ispezioni non siluravamo conferme, secondo quanto riferito all'agenzia TASS.

Unità cinofile della polizia moscovita stanno al momento controllando gli edifici oggetto delle segnalazioni.

Le Ferrovie Russe hanno osservato che l'evacuazione non ha influenzato il traffico ferroviario. Ieri a Perm, nella regione degli Urali, sono state evacuate 5700 persone da almeno sette scuole, dall'università, da alcuni centri commerciali, dalla stazione degli autobus e da quella ferroviaria "Perm-2". Anche qui sono state decine di migliaia le persone che hanno subito disagi.

Cosa sta succedendo in Russia?

Da quattro giorni in Russia scattano misteriosi allarmi bomba in diverse città nell'intero paese. Sono oltre ventimila le persone costrette ad allontanarsi dai siti interessati.

Mosca nel caos: 20 allarmi bomba simultanei e 20 mila persone evacuate.

Oggi per gli allarme bomba sono stati controllati più di 190 strutture in 17 città. Si ipotizza che le chiamate possano essere state pre-registrate e "innescate" con l'impiego di software digitali. Le stazioni ferroviarie di Kazansky, Leningradsky e Kievsky sono operative.

Anche le città siberiane di Irkutsk e Yakutsk hanno subito la medesima minaccia negli ultimi giorni. Altri rapporti suggeriscono invece che provengano da fonti impossibili da identificare. Le telefonate sarebbero giunte dall'Ucraina.

Il portale della Bbc parla di "una fonte delle minacce poco chiara" anche se un funzionario ha suggerito che arrivi al di fuori della Russia.

Il governatore di Stavropol ha definito l'accaduto come il frutto di un "attacco telefonico" proveniente dall'estero, citando un non meglio precisato "operatore virtuale internazionale".