Perotti: "Pronti a dimostrare il nostro valore anche in Champions. L'Atletico…"

Regolare Commento Stampare

Diego Godin: "L'obiettivo è vincere la Champions". Ma non posso dire altro, non ho una conoscenza diretta. Domani inizia un cammino entusiasmante che ci appassiona. "Noi però metteremo il massimo impegno". Sulla sponda Atletico Madrid, Diego Pablo Simeone si affiderà al suo collaudato ed efficace modulo 4-4-2, con Antoine Griezmann, al rientro dalla squalifica in campionato, e Fernando Torres a comporre con ogni probabilità il tandem offensivo (anche se non è da scartare la possibilità Gameiro). Dzeko è sicuramente forte fisicamente ma non solo lui. Lo staff medico e il tecnico mi hanno aiutato moltissimo, poi sono arrivato alla Roma.

Credi di avere il miglior allenatore possibile per vincere la Champions League? Credo assolutamente di sì, crediamo in quello che facciamo. Avete complessi di inferiorità? Guardiamo avanti, si parte da zero, abbiamo le stesse possibilità di passare di Chelsea e Roma, siamo tre squadre con rose complete e grandissimi calciatori. "Dobbiamo pensare a fare il nostro gioco e fare quello che ci emoziona". Giocare la Champions League è un qualcosa di differente, ti da una carica in più, anche alla gente, sentire l'inno.

La Roma è una cosa particolare per lei che ha giocato nella Lazio?

"Non dobbiamo mischiare le emozioni". Ora è concentrato solo sull'Atletico: "Parlo con poca gente prima delle partite". L'unica cosa a cui penso è la Roma, che vuole far un bel calcio, ha molta velocità sulla fascia, ha grandissima qualità tecnica.

Poi la conclusione: "Nell'ultima giornata di Liga ho detto: credo nel futuro del club, e questo penso".

Fresco di rinnovo, per lei l'Atletico è una seconda pelle? "Nel prossimo mercato cresceremo ancora, abbiamo uno stadio nuovo da inaugurare". "La sfida continua a raddoppiarsi, c'è vita qui all'Atletico". "Sapete come è questa competizione così bella, è molto importante".

"Chiaro sia molto importante".

Cancellare o tenere in mente le ultime imprese fatte dall'Atletico?

"Arrivare due volte in finale di Champions è un orgoglio".