L'uragano Irma è arrivato ai Caraibi

Regolare Commento Stampare

"I pensieri dei britannici vanno alle persone colpite dall'uragano Irma e la Gran Bretagna si è attivata rapidamente per far fronte a quanto sta accadendo", ha aggiunto.

Harvey, che in Texas e Lousiana ha portato alla morte di 60 persone e devastato interi paesi con venti, piogge e inondazioni per 180 miliardi di dollari di danni, potrebbe essere stato nulla a confronto. Irma potrebbe colpire anche Cuba, Haiti, la Repubblica dominicana, le Bahamas, Turks e Caicos.

L'uragano ha già causato "gravi danni materiali" su diverse isole caraibiche, dopo aver raggiunto le isole delle Antille francesi di Saint Barthelemy e Saint Martin. L'elettricità è stata tagliata in alcuni quartieri e le linee telefoniche sono interrotte. Altre diecimila sono state portate in luoghi sicuri in Guadalupa. Il governatore di Puerto Rico ha fin da subito parlato di "un fenomeno senza precedenti", non era mai stata raggiunta una intensità tale in questa zona geografica. Il servizio meteorologico americano riferisce che Irma è arrivato nei Caraibi.

Irma è un uragano di categoria 5 con venti fino a 295 chilometri all'ora. Secondo gli esperti le sue dimensioni superano quelle dell'intera Francia. Nel sud della Florida all'alba comincia l'evacuazione obbligatoria dei turisti, in particolare a Key West. Minnis ha sottolineato che l'uragano rappresenta una terribile minaccia per le isole di Mayaguana, Inagua, Crooked Island, Acklins, Long Cay e Ragged Island. Emanati gli ordini di evacuazione a Nassau nell'isola di New Providence. Il primo ministro dell'arcipelago ha aggiunto che i soccorsi non saranno disponibili per salvare chi resterà quando l'uragano arriverà al suo massimo livello, tra giovedì e venerdì. Il volo papale sorvolerà quindi Barbados, Granada e Trinidad e Tobago, come è stato precisato dalla sala stampa vaticana. Tante le testimonianze che confermano un momento davvero drammatico.