Manda in coma il capo per lite su lavoro, dipendente arrestato

Regolare Commento Stampare

È accaduto a Legnano, un dipendende di 57 anni di San Giorgio su Legnano dipendente dell'azienda di trasporto urbano Stie ha picchiato selvaggiamente il suo capo mandandolo in coma.

Lì sarebbe scoppiato un violento litigio. Ora il direttore è in ospedale in coma. Questo avrebbe scatenato la sua ira e la violenta aggressione. Mazzitelli avrebbe colpito il dirigente con calci e pugni, non solo: avrebbe continuato a infierire quando l'uomo era già a terra. Ieri è stato aggredito nel piazzale dell'azienda in via Roma a San Vittore Olona.

Indagano i carabinieri della compagnia di Legnano, intervenuti per ascoltare i pochi testimoni che hanno assistito alla scena.

La redazione di Sempione News è formata da collaboratori validi e preparati che hanno come unico obiettivo quello di fornire informazioni valide ed in tempo reale ai propri lettori.