Juventus, Andrea Agnelli continua l'ascesa: eletto presidente dell'Eca

Regolare Commento Stampare

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli è stato eletto a capo dell'Eca, l'associazione europea dei club, ovvero la lega calcio continentale che nel 2008 ha sostituito il G14 ed è stata riconosciuta dall'Uefa. Lo ha deciso l'assemblea generale dell'associazione dei club europei riunita all'hotel presidente Wilson di Ginevra. Si tratta del numero uno della Juventus Andrea Agnelli, primo italiano nella storia a ricoprire questo prestigioso incarico, che succede al tedesco Karl Heinz Rummenigge. Come da regolamento Eca, tutte le quattro fasce dei club, decise in base al ranking, sono state rappresentate: Agnelli ha ribadito più volte, infatti, di voler compattare top club e realtà più piccole in una frontiera comune. Si tratta di un sindacato autonomo composto da 220 club provenienti dalle 53 federazioni della Uefa.

Juventus Andrea Agnelli eletto presidente dell'Eca
Juventus, Andrea Agnelli continua l'ascesa: eletto presidente dell'Eca

"E' un grandissimo onore essere qui - ha commentato Andrea Agnelli dopo l'elezione - e il mio primo pensiero è un enorme ringraziamento per il lavoro di Rummenigge". Rummenigge mi ha dato davvero una grossa mano. Abbiamo ottime relazioni con Infantino (presidente Fifa) e con Ceferin (presidente Uefa) e i prossimi mesi saranno importanti per stabilire una agenda di priorità da affrontare congiuntamente. "Con la passione, dedizione e umiltà lavoreremo tutti uniti per migliorare il gioco del calcio". I membri del nuovo Comitato esecutivo, che rimarrà in carica da oggi fino al 2019, eleggeranno poi il presidente, tre vice presidenti e i due membri Eca che siederanno nel Comitato Esecutivo dell'Uefa.