Cannoli siciliani "dolci della mafia": polemiche sulla tv norvegese

Regolare Commento Stampare

Basterebbe un po' di buon senso a capire che un dolce tra i più noti del sud Italia, noto in tutto il mondo come simbolo del nostro Paese, anche se non quanto la piazza, è molto di più di un sollazzo da mafiosi.

Il cannolo siciliano è "il dolce della mafia" per la tv statale norvegese Nrk.

"Mafiakaker", o meglio "dolce della mafia", è questo il nome che si è aggiudicato il cannolo siciliano dall'emittente norvegese, la quale ha presentato la ricetta sul proprio sito web.

Una conferma che gli stereotipi sono duri a morire, a qualsiasi latitudine. La Sicilia viene dunque accostata automaticamente alla mafia e il siciliano al mafioso.

Come racconta Paolo Virtuani sul Corriere della Sera, il sito norvegese, accanto alle ricette delle bruschette e del risotto servito dentro ad una forma di Parmigiano pubblica anche la ricetta dei cannoli.

La notizia è stata lanciata dal Giornale di Sicilia che ha prontamente raccolto la denuncia di un proprio lettore rimasto letteralmente sbalordito (in negativo, ovviamente) dall'accaduto, arrivando fino al punto di denunciarlo all'ambasciatore italiano ad Oslo. Dopo un po' la modifica e il riferimento a Cosa nostra scompare.