Merkel-Schulz, duello tv. Scontro sulla Turchia

Regolare Commento Stampare

"Non ho mai previsto" l'ingresso della Turchia nell'Ue, ha aggiunto Merkel, sottolineando che il paese si sta allontanando velocemente dalla democrazia. Per il sondaggio di Forschunggruppe Wahlen il cancelliere preferito dei tedeschi dopo il duello TV rimane la leader Cdu, che ha però ha dimezzato il suo vantaggio sullo sfidante Spd, passando da 60-33 a 53-39. Schulz è stato molto duro su Turchia e Dieselgate, e ha criticato, pur condividendola, la politica dell'accoglienza fatta da Angela Merkel.

Dal canto suo Merkel ha difeso la sua decisione, spiegando tra l'altro che la Germania ha frontiere molto lunghe da controllare e ha giudicato "assolutamente corretto" anche l'accordo tra Ue e Turchia per bloccare la via dei rifugiati. Entrambi i candidati sono apparsi rilassati e non si sono attaccati più di tanto, con Merkel che ha vinto il confronto secondo i sondaggi realizzati alla fine della trasmissione durata 90 minuti e trasmessa in diretta dalle quattro principali emittenti tedesche.

Secondo i sondaggi condotti dopo il dibattito, Merkel è stata più convincente per il 55 per cento dei telespettatori, contro il 35 per cento di Schulz (i restanti hanno detto di non sapere o di averli trovati uguali). La grande favorita per il voto di domenica 24 settembre è la cancelliera uscente, che ha confermato il suo vantaggio anche nella sfida davanti alle telecamere contro il presidente e candidato cancelliere della Spd. Per Merkel, restia ai confronti televisivi e poco abile nei comizi, è stata la prima vera vittoria in un dibattito da quando si è candidata per la prima volta alla cancelleria nel 2005.