Roma: drone fa scattare allarme terrorismo in Vaticano, poi rientrato

Regolare Commento Stampare

Le misure di sicurezza applicate per i due eventi. Misure che hanno messo sul chi va là i movimenti della casa.

Il drone, che solo in seguito si è rivelato essere di tipo commerciale, è poi atterrato in un piccolo quadrilatero compreso tra Borgo Pio, Borgo Angelico, Porta Angelica e via del Mascherino, a pochi metri da piazza San Pietro.

Alla luce della 'no fly zone', attiva in Vaticano per motivi di sicurezza, sono subito scattati i controlli congiunti anche con l'ausilio di un elicottero. Le verifiche si sono concentrate nella zona di Borgo Vittorio e la situazione e' ora rientrata. Dopo una serie di controlli è stato confermato che si è trattato di un falso allarme, ma la Gendarmeria vaticana e le forze dell'ordine non abbassano la guardia.