Ferrari e Vettel, avanti fino al 2020

Regolare Commento Stampare

Seconda piazza per Vettel fresco di rinnovo fino al 2020 con un guizzo nel finale, similmente Bottas terzo scavalca Raikkonen quasi in extremis. "Devo dire solo grazie per il messaggio che mi è arrivato, prego sempre per la famiglia e per lui", ha risposto Hamilton dopo essersi asciugato gli occhi con una mano. Il pilota inglese della Mercedes ha ottenuto la sua 68ma pole della carriera, eguagliando così il record Michael Schumacher. Tolto il casco le lacrime sono d'obbligo.

Vettel è in Ferrari dal 2015 ed ha finora ottenuto 7 successi, quattro dei quali nella prima parte dell'attuale stagione. Dai tifosi che si erano spaventati per non poter più vedere l'ex Red Bull con il colore rosso alla Scuderia che non era sicura di che piloti avrebbe visto correre durante la prossima stagione. Penalità anche per Massa (5 posizioni), reo di non aver rispettato il regime di doppia bandiera gialla nelle FP3, e Kvyat (10 posizioni), costretto alla sostituzione della Power Unit dopo il guaio accusato sempre in mattinata.

Hamilton è impressionante e continua a martellare, Bottas pure va forte. Poi aggiunge: "Non volevo pensare molto in questi giorni al record di pole, per non sentire pressioni in piu'". Imbattibile l'inglese, ma la Ferrari di Vettel (giro incredibile) c'è e gli fa compagnia in prima fila. Lewis è nella storia, domani però sarà battaglia con la Rossa di Seb.