UCL, parla Favre: "Nizza, col Napoli devi crederci". E Dante promette battaglia…

Regolare Commento Stampare

"Non mi taglierei i capelli in cambio della qualificazione ai gironi di Champions League". "Non li abbiamo visti tanto insieme in allenamento, ma si conoscono perchè hanno giocato insieme in passato e sapranno essere importanti per noi".

Qui Napoli - Partiamo proprio dai problemi fisici dell'attaccante belga: il pestone ricevuto al quinto dito del piede sinistro fa ancora male, tanto che Mertens non si è potuto allenare. Poi l'approccio alla gara, un match da dentro o fuori che per il Nizza sarà anche prova di maturità. Sarà fondamentale riuscire a giocare più stretti e lavorare collettivamente sul possesso palla.

"Prima di tutto saranno importanti Albiol e Koulibaly, a centrocampo sono rapidi e giocano con passaggi in profondità". Non festeggio più neppure il compleanno, figuriamoci le panchina: spero sempre che il meglio "adda' venì", quindi non mi baso troppo su queste statistiche. Il Napoli gioca da anni insieme, dovremo essere forti tatticamente. Ho visto molto bene Sneijder in questi giorni, ha tanta voglia di rimettersi in gioco ed è motivatissimo anche dal prossimo mondiale di Russia al quale non ha alcuna intenzione di mancare. Favre conta molto sull'apporto dei tifosi.

C'è Dante con mister Favre in sala stampa. "Bisognerà fare il massimo per fare gol e non subirne". Sinceramente no.". Inevitabile la domanda su Balotelli e Sneijder, suoi compagni di squadra: "domani ci saranno? Tutta la città di Nizza aspetta con trepidazione la partita di martedì sera, avremo al seguito il pubblico delle grandi occasioni, e se riusciamo a sbloccare subito la partita il nostro impianto si trasformerà in un inferno. "Daremo tutto per la qualificazione".