Favre: "Napoli? Crediamo alla qualificazione. Balotelli può fare una grande gara"

Regolare Commento Stampare

Gentili lettori, buongiorno. La redazione di CalcioNapoli24.it vi dà il benvenuto alla diretta testuale della conferenza stampa di Lucien Favre, allenatore del Nizza, e di un calciatore, che anticiperà la gara di ritorno dei preliminari di Champions tra il Nizza ed il Napoli di Maurizio Sarri. Il Napoli è una grande squadra e al 90% proporrà la stessa formazione dellandata. Giocando più stretti rispetto all'andata e lavorando sul possesso palla in modo corale nei vari reparti. Sneijder e Balotelli? Non li abbiamo visti tanto insieme in allenamento, ma si conoscono perché hanno giocato insieme in passato e sapranno fare belle cose per il Nizza: non so se giocheranno, ma spero che siano pronti per domani”. L'assenza di Mertens? Non sapevo del ko di Mertens, domani bisognerà fare una grane gara. Prima di tutto sarà fermare il duo Koulibaly e Albiol, che impostano l'azione, poi successivamente schermare i tre centrocampisti, abilissimi nel verticalizzare e dare velocità alla loro manovra, che poi sfocia nelle giocate degli attaccanti.

Favre: "Come marcare Insigne e Mertens?". Sneijder? Ha giocato la sua prima partita e dovremo valutare come recupera dagli 85 minuti in campo. Dobbiamo difendere bene e sapere quando dovremo prenderci il rischio di attaccare.

Ci sarà bisogno dei giocatori più esperti, Balotelli e Snejider, oltre che di Dante, ovviamente...

Dante: "La forza degli azzurri è il collettivo, è una squadra con un gioco molto intelligente e non dipende dai singoli".

Sulla situazione di Seri, accostato al Barcellona: "Non posso dirvi se giocherà domani (ride, ndr.)". Wesley ha fatto una grande carriera, è motivato dall'anno del Mondiale e vuole migliorare fisicamente e tatticamente il Nizza. Non conosco nemmeno il modulo che userò, mi dispiace. Lo stadio pieno ci aiuterà, ma dipende tutto da noi. Mario è molto concentrato: può fare una grande gara e aiutare a qualificarci. "Ci sono voci di mercato, ma noi pensiamo solo alla gara di domani".