Milan, è fatta per Kalinic: gli aggiornamenti

Regolare Commento Stampare

Forse il fatto che Mosca si presenta come una metropoli e Liverpool non ha lo stesso fascino. Boh! Non un bottino di prim'ordine per un attaccante centrale che si metterà decisamente più in evidenza per la capacità di fare reparto da solo che per il numero di gol segnati. Dopo i ritardi legati alle fideiussioni di Biglia e Bonucci a inizio agosto, risulta più complessa del previsto anche la strada che porta a Kalinic. Le squadre a lui interessate sono Verona, Bologna e Crotone, ma non è escluso che rimanga come "bomber di scorta" tra le fila del Diavolo. Al Dnipro Kalinic fa abbastanza bene andando a bersaglio per 49 volte in 125 incontri, riuscendo a segnare in finale d'Europa League 2015 nella sconfitta 2-3 con il Siviglia e calcando il palcoscenico della Champions. Questo porterebbe a pensare che l'accordo tra i viola e i rossoneri per il passaggio di Kalinic al Milan non è ancora stato raggiunto. Non possiamo parlare però di rincalzo, visto che l'ex viola è molto apprezzato dal tecnico e sarà fondamentale nel suo gioco.

Il giocatore, che attualmente si trova in Croazia dopo aver saltato gli ultimi allenamenti con la Fiorentina, raggiungerà Milano nelle prossime ore al fine di effettuare le visite mediche di rito e apporre la firma al contratto che lo legherà definitivamente al Milan.