Il Napoli non sbaglia: attacco straripante, Verona sconfitto

Regolare Commento Stampare

Garantisce fisicità e qualità nel possesso palla.

Fin dall'inizio si è capito quale sarebbe stato il leit-motiv della partita: il Napoli all'attacco e il Verona sulla difensiva.

Il Napoli non sbaglia e alla prima giornata fa suoi i 3 punti. È allenato da Fabio Pecchia, che in passato è stato il secondo di Rafa Benitez prima al Napoli e poi al Real Madrid. Il Verona non riesce ad impostare nessun tipo di manovra.

Koulibaly 7 - Con l'assenza di Albiol è lui il leader della retroguardia azzurra.

La partita prosegue a senso unico.

19' Ancora Insigne, stessa giocata, Nicolas si distende e blocca il pallone.

La Juve vince, il Napoli pure. Il primo pericolo alla porta degli scaligeri è firmato da Insigne che ci prova dalla distanza, Nicolas è reattivo e respinge. Micidiale l'uno-due del Napoli!

Se la Juventus ha in Higuain un giocatore che sulla carta potrebbe giocare tutte le gare ufficiali di campionato e di Champions dal primo minuto, il Napoli ha a disposizione due attaccanti capaci di alternarsi tra campionato e coppe varie: Milik c'è, mentre Mertens dallo stesso infortunio del polacco nel 2016 non ha sbagliato un colpo. Al 45′ è Zielinski che tira dal limite ma senza esito. Tra le ipotesi, quella che alcuni gruppi organizzati possano scendere dai treni a Bologna, per poi raggiungere Verona tramite percorsi non autostradali.

75′- Tiro di Verde che va di poco a lato. E' la prima chiamata in causa per il portierone azzurro.

38′- GOOLLLL! Passaggio di Insigne per Milik che non manca il bersaglio della porta e segna il 2-0. Dalla bandierina, corregge Caceres di testa, sensazione del gol ma è solo esterno della rete. L'azione prende il via da uno scambio veloce Mertens-Insigne, con Lorenzo che scodella una palla filtrante allo scattante compagno. Il Napoli, però, riprende subito il pallino del gioco e al 63° minuto segna il gol del tre a zero: Mertens scambia con Insigne e calcia; sulla respinta di Nicolas Ghoulam cala il tris.

Sul primo gol assegnato dalla VAR?

Pecchia decide per una tattica più difensivista e lascia Pazzini in panchina, con Bessa schierato falso nueve. Ma la sorpresa è dietro l'angolo e scompagina i piani di mister Sarri. Nell'occasione espulso Hysaj per fallo su Bessa. Pazzini mette a segno il rigore battendo Reina con un tiro centrale. La squadra di Maurizio Sarri ha chiuso lo scorso campionato di Serie A con il miglior attacco (94 gol), ed è anche quella che ha ottenuto più punti nel 2017 (51). C'è da osservare però che nelle due partite in cui si sono confrontate nella prima giornata, i partenopei non hanno mai avuto la meglio sugli scaligeri (un pareggio e una vittoria del Verona, nell'anno dello scudetto). Come nell'andata dei playoff con il Nizza, il Napoli avrebbe potuto vincere con un risultato molto più ampio rispetto a quanto creato. Ottime, come al solito, le manovre in velocità con scambi veloci e incursioni profonde sulle corsie laterali.

Un Napoli aggressivo e con la convinzione giusta è quello che si attendono i tifosi questa sera.

Tocca a Mertens e Insigne.