4 - 3 - 3 anche col Crotone: le possibili formazioni

Regolare Commento Stampare

Tra una domanda e l'altra, anche qualche pensiero sui singoli: "Kessie è molto forte fisicamente, sa giocare la palla e inserirsi, è intelligente tatticamente". Il Crotone targato 2017-2018, che affrontera' il suo secondo anno di Serie A, si e' presentato alla citta' e ai suoi tifosi. In casa Crotone c'è qualche dubbio di formazione e Nicola chiede ai tifosi di avere un po' di pazienza per una squadra ancora in costruzione: "Noi siamo in costruzione, non siamo prontissimi ma abbiamo già calciatori che sanno cosa fare e come muoversi". Montolivo ha giocato una partita eccezionale, ieri sera, ma Locatelli potrebbe dare freschezza alla partita e lasciar rifiatare il numero 18 del Milan. L'obiettivo è quello di alimentare l'entusiasmo, sopratutto grazie al lavoro di Fassone e Mirabelli è tornato il sorriso.

Prima però c'è da archiviare la sfida di Europa League contro la Shkendija.

"Ci tengo a ringraziare chi non è stato convocato per scelta tecnica perché il comportamento è esemplare".

Il Crotone non è più una neopromossa come nella scorsa stagione, ma questo non cambia gli obiettivi della squadra di Davide Nicola per la stagione che sta per cominciare.

Infortuni? Lo stop di Jack non ci voleva, tornerà dopo la sosta. Alle 20:45 di domenica 20 agosto i rossoneri infatti dovranno vedersela all'Ezio Scida, il tecnico domani parlerà della formazione ma anche degli ultimi colpi di calciomercato che vedono Nikola Kalinic ad un passo dal vestire la maglia del Milan.

Calhanoglu? Ha grande voglia di essere protagonista, mi intriga molto. Loro ci stanno dimostrando affetto e fiducia incondizionata. "Sono soddisfatto del mercato e sarei ingeneroso se chiedessi di più alla mia società". "Non è ancora al massimo perché arriva da un periodo di inattività".

Si è andati molto più oltre ed avanti anche sull'ovvietà che il Milan è fra i peggiori Golia in circolazione, pure supportato da una preparazione formato europa.