Si rafforza la ripresa, +1,5% sul Pil

Regolare Commento Stampare

Il Prodotto interno lordo italiano (Pil) nel secondo trimestre 2017 è aumentato dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e dell'1,5% rispetto al secondo trimestre 2016.

La crescita economica italiana sta guadagnando trazione. L'aumento tendenziale è il più alto registrato dall'Istituto di statistiche da sei anni. La variazione congiunturale è sintesi di un aumento dell'industria e dei servizi, che hanno un "andamento omogeneo, con i servizi che mantengono un tasso di crescita importante" e di un calo dell'agricoltura.

Dati positivi erano arrivati già nei giorni scorsi per quanto riguarda la produzione industriale, a giugno in crescita dell'1,1% rispetto a maggio, numeri che in termini tendenziali avevano toccato il +5,3%.

Il dato preliminare emesso dall'Istat sul Calendario Economico supera le previsioni sul PIL 2017 del FMI - che crede che l'economia crescerà dell'1,3% nell'anno - e la stima del governo all'1,1%, alzata in occasione della approvazione del Def ad aprile. Incremento dell'1,1% nel trimestre aprile-giugno 2017 rispetto ai tre mesi precedenti, +2,2% considerato i dati del primo semestre 2017 rispetto allo stesso periodo del 2016. Ma il Pil resta inferiore di oltre il 6% rispetto al livello raggiunto nel 2008: cioè prima della crisi. Nello stesso periodo, guardando all'estero, il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,6% negli Stati Uniti, dello 0,5% in Francia e dello 0,3% nel Regno Unito.