Kalinic-Milan, ferragosto di fuoco: nelle prossime ore la svolta

Regolare Commento Stampare

Fosse che forse è la volta buona. Proprio da Firenze infatti arrivano delle indiscrezioni riguardo l'attaccante croato Nikola Kalinic. E allora, ecco che, insieme ad una cospicua cifra economica, il club viola potrebbe anche abbracciare diversi innesti importanti: uno di essi potrebbe essere il difensore centrale Paletta, praticamente chiuso dai vari Bonucci, Musacchio e Romagnoli, e quindi desideroso di trovare più spazio. L'attaccante croato ritiene ormai chiusa l'esperienza con la maglia viola, pronto a fare le valigie per trasferirsi al Milan. In verità però i margini per una stretta finale ci sono tutti. Il Milan provà a prenderlo già un anno fa ma dovettero arrendersi dinnanzi alla volontà della Fiorentina, totalmente restia a cederlo. Il calciatore della Fiorentina è vicinissimo ai rossoneri. Ora, invece, nelle pieghe di una discussione serrata, non si può escludere l'inserimento di una contropartita tecnica nell'affare. Tutto qui? Assolutamente no, perché il Milan non ha nessuna intenzione di fermarsi al solo Kalinic.

Montella avrebbe così in Kalinic una freccia in più da scagliare per affrontare al meglio l'ultimo ostacolo prima della qualificazione ai gironi di Europa League, potendo contare su un'altra punta che si aggiungerebbe al giovane Cutrone e Andrè Silva, che ha palesemente bisogno di altro tempo per ambientarsi e trovare la migliore condizione fisica, cosa più che comprensibile per un ragazzo che ha disputato la Confederations Cup e che ha rinunciato a 10 giorni di vacanze per aggregarsi subito alla sua nuova squadra.