Murillo e Kondogbia verso il Valencia

Regolare Commento Stampare

"Non so fare certe considerazioni, per me sono troppo facili". Ma abbiamo fatto bene. I due club sono costantemente in contatto anche perché c'è in ballo anche la situazione di un altro interista, vale a dire il difensore colombiano, Murillo, sul quale non dovrebbero esserci problemi sull'esito positivo dell'operazione. Kondogbia? Ha sbagliato e sono convinto che questo atteggiamento non faccia parte della sua persona. "Ma mi è piaciuto per come ha tenuto il campo e per come si è difeso".

Con gli addii di Medel e Murillo l'Inter deficita numericamente in difesa: "In questo momento abbiamo la coperta cortissima". Ora è chiaro che nell'attesa, al di là della mancata convocazione e dell'eventuale cessione, arriverà un procedimento disciplinare pesante per il giocatore: "Vogliamo capire cosa è successo, sicuramente sarà una cosa che gli darà ripensamenti". L'ex Monaco è in rotta con la società e tra i club più vicini al suo cartellino c'è il Valencia, sempre che trovi l'accordo con i nerazzurri. Si è penalizzato da solo in base al comportamento che ha avuto. No, lui dice che vuole andare al Valencia e deve andare in prestito.

"Sul palleggio e sul possesso palla, quando l'abbiamo riconquistata c'erano spazi che non abbiamo saputo sfruttare. Per me è stato consigliato male". Spalletti avrà quindi il ricambio in attacco che tanto voleva, senza dover rinunciare a Perisic, punto fermo della sua formazione. Visti i soldi spesi per lui, diventa difficile.

Il rendimento del giocatore nell'arco di queste due stagioni all'Inter non è stato all'altezza delle aspettative e con l'arrivo in panchina di Luciano Spalletti, sembra non esserci spazio nel nuovo undici titolare nerazzurro.