Nuova tegola per l'Atac, multa dall'Antitrust: "Troppe corse cancellate"

Regolare Commento Stampare

Atac ancora punita dall'Antitrust.

Stavolta i disservizi dell'#atac di Roma non l'hanno passata liscia e l'autorità garante del mercato della concorrenza ha comminato all'azienda una #multa di 3.600.000 euro per aver soppresso delle corse per anni senza avvisare i viaggiatori. A chi parla di far fallire Atac come se questa ipotesi fosse un successo bisognerebbe far capire che all'alba del 2018 una metropoli internazionale come Roma dovrebbe investire in nuove infrastrutture di trasporto, incluse le funivie e non pensare di svenderle al privato di turno.

"Nel corso del procedimento sono emerse la persistenza e la significatività del fenomeno relativo alla mancata effettuazione di molte corse programmate, dal 2010 ad oggi, che nella maggior parte del periodo ha raggiunto un'incidenza ben superiore a quella considerata fisiologica - denuncia l'Antitrust -".

Il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi e di Radicali Roma Alessandro Capriccioli, insieme ai militanti e ai volontari della campagna, si incammineranno a piedi - spiega una nota - verso Palazzo Senatorio con in mano gli scatoloni: scenderanno la scalinata dal lato del Portico del Vignola, attraverseranno piazza del Campidoglio e si fermeranno all'ingresso Sisto IV per un breve punto stampa, prima di entrare a depositare le firme presso gli uffici del segretariato generale.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. È una questione di sopravvivenza urbana.