Migranti, avaria a 'nave nera': soccorsa da Ong rifiuta aiuto

Regolare Commento Stampare

La nave di Defend Europe ha avuto un'avaria al potere in acque internazionali tra Tunisia e Libia, a prestare soccorso è arrivata l'imbarcazione impegnata nel soccorso dei migranti.

La nave anti-migranti 'C-Star', in avaria nel Mediterraneo, ha rifiutato l'aiuto della 'Sea-Eye', la nave della ong che era stata incaricata dal centro di coordinamento soccorsi di Roma di prestare soccorso agli estremisti di destra. A darne notizie è l'organizzazione non governativa che twitta: "La Sea Eye è stata contattata dal Mrcc (il Centro di coordinamento dei soccorsi) per fornire aiuto alla #Cstar".

Intanto ci sono movimenti al largo della Libia, con le navi umanitarie che hanno arretrato la linea dei soccorsi, ora che la Marina militare libica ha annunciato di aver istituito la propria zona Sar (ricerca e salvataggio) nella quale le imbarcazioni delle ong non possono entrare senza autorizzazione. "L'ennesimo tentativo di sabotaggio è fallito, con buona pace dei "collettivi nordafricani" costituitisi appositamente per disturbare la nostra missione e tutt'ora convinti di averci persuasi a rinunciare alla tappa tunisina con una ridicola manifestazione nel porto di Zarzis", ha scritto Generazione Identitaria.

La nave Sea Eye è un ex peschereccio di 26 metri proveniente dall'isola baltica di Rügen, in Germania. "Problemi tecnici di piccolo entità durante la notte" scrive su Twitter, pertanto "i motori principali sono stati spenti". L'equipaggio della Ong si è quindi diretto verso la nave di Defend Europe.

Il progetto Defende Europe è stato creato da un'associazione di persone di varie nazionalità, che si dicono stanche del fenomeno dei continui sbarchi di immigrati e per contrastarlo hanno messo in piedi il progetto e noleggiato una nave. Questo, scrive l'organizzazione "comporta che per il regolamento internazionale per prevenire abbordi in mare (Colreg), l'imbarcazione è considerata 'senza comando', e ciò è stato comunicato alle navi in prossimità, conformemente al regolamento".