Usa: Nord Corea valuta attacco con miniatomica

Regolare Commento Stampare

"I nostri missili possono colpire in qualsiasi momento la base Usa - ha confermato l'agenzia ufficiale nordcoreana - Manca solo l'ordine di Kim Jong-un".

Dopo anni di fallimenti, i diversi paesi si stanno unendo per affrontare finalmente il pericolo rappresentato dalla Corea del nord.

Le dichiarazioni con toni apocalittici rilasciate ieri sera del presidente Trump, ("La Corea del nord affronterà furia e fuoco come mai visto prima al mondo"), oltre a essere inusuali per un presidente americano - che attualmente si trova in vacanza in New Jersey, al Golf Club di Bedminster - lascia ancora alcuni dubbi sulle reali intenzioni della Casa Bianca. Secondo gli esperti, quello della testata nucleare miniaturizzata è un passaggio chiave per il percorso di Pyongyang verso lo status di potenza nucleare.

Regolarmente a largo delle coste della penisola coreana si svolgono esercitazioni militari statunitensi con la partecipazione dei loro alleati di Corea del Sud e Giappone. Dobbiamo essere duri e decisi!": "lo riporta su Twitter Donald Trump. Il rapporto della Defense Intelligence Agency ha raggiunto le stesse conclusioni di un report del ministero della Difesa giapponese, secondo cui il programma nordcoreano è entrato nello stadio finale.

La tensione è salita dopo l'ultimo test, il 28 luglio, quando Pyongyang ha lanciato un missile balistico intercontinentale che ha volato per circa 1.000 km. Compresa l'opzione militare che comprende l'attacco ai siti atomici con raid aerei, da tempo messa a punto dal Pentagono ma finora ritenuta troppo pericolosa. L'ennesima provocazione. Che genera anche una polemica, con Trump che ritwitta la notizia data da Fox News. I due leader hanno condiviso l'opinione che nella situazione attuale gli strumenti di pressione sulla Corea del Nord vadano rafforzati per spingere il regime ad accettare un tavolo negoziale.