Roma, presentato Defrel: "Qui per vincere lo Scudetto"

Regolare Commento Stampare

Presso la sala conferenze del centro tecnico sportivo Fulvio Bernardini, si terrà a breve la conferenza stampa di presentazione del nuovo acquisto Grégoire Defrel: l'attaccante giallorosso risponderà dunque alle domande dei giornalisti affiancato dal direttore sportivo Monchi, che inevitabilmente dovrà rispondere anche a numerose domande sul mercato della Lupa. Spero la squadra stia acquisendo i meccanismi chiesti dall'allenatore. Se la memoria non mi inganna, credo che l'ultima offerta, che è pubblica e avete ripreso tutti, era la più importante nella storia della Roma. "Ci serviva un calciatore che potesse giocare sia esterno che punta, io e il mister concordavamo su di lui, non aveva senso cercare altrove". Spero in una crescita della squadra rispetto a quello che chiede Di Francesco. "Siamo concentrati solamente nel completare la squadra con l'arrivo di un esterno d'attacco e non c'è altro da dire". "Sono molto contento perché va a rinforzare molto il concetto di gruppo (persone che lavorano per lo stesso obiettivo) che ho nella testa". "Stiamo cercando alternative e quando incontreremo l'accordo con il Leicester o con un'altra squadra in ogni caso non potremmo rimproverarci nulla perché avremmo fatto il possibile per prendere il calciatore".

La Roma è una squadra che ha il dovere di puntare allo Scudetto? Mi sarebbe piaciuto già a gennaio venire qui. Ruolo? Da due anni faccio la punta ma in passato ho giocato esterno a destra.

"Sì, il mio procuratore mi ha detto che c'era l'interesse della Roma". So fare questo ruolo. "Nel mio cuore e nella mia testa c'era solo la Roma, c'erano altre offerte, ed ho detto subito di sì". Cuadrado è un'alternativa? "Sono un'ottimista di natura, la Roma sta facendo tutto il possibile per arrivare a un giocatore". La volontà del giocatore è pubblica, ma lui rispetta la sua società e credo che debba rispettarla.

Monchi: E' possibile alzare ulteriormente l'offerta per Mahrez alla luce delle cessioni di Sadiq e Iturbe?

Domanda per Monchi: confidate nella volontà del giocatore di fare pressioni per andare via?

"L'offerta della Roma è stata fatta senza ragionare in termini di uscite". Nelle amichevoli mi mancavano un po' le gambe, ma mi son trovato bene. Sono soddisfatto per lo sforzo che la società sta facendo per l'acquisizione del calciatore.

Defrel: Come festeggerai i gol? Quanti pensi di farne? È una cosa che faccio con i miei amici di Parigi. Voi siete qui da più tempo e non credo che si ricordino offerte superiori ai 30 milioni di euro.

I gol. "ne voglio fare tanti, è il mio desiderio".

Monchi: Vorrebbe prendere l'esterno entro il 20 agosto o si andrà più avanti? "La volontà però è quella di chiudere il prima possibile".

Quali caratteristiche puoi apprendere da un bomber così forte come Dzeko? "Davanti abbiamo già diversi elementi, ma avere altri rinforzi per una squadra è sempre importante". "Sono pronto, carico, se lavoriamo bene potrò fare bene anche in Champions League". "Tanto, è un grande attaccante e in allenamento lo studio con attenzione".

Ed infine, sulla partecipazione per la prima volta in carriera alla Champions League, la chiosa: "La Champions League sarà una cosa nuova per me".

Domanda per Monchi: oggi ha visto l'allenamento con Totti, è strano non vederlo vestito da calciatore? Spero sia pronto a rimanere qui in maniera definitiva. Voleva sapere come stesse la squadra e gli allenamenti, l'ho visto calato nella nuova situazione. E' un ottimo acquisto, pure non trattandosi di un calciatore.