Parigi pazza per Neymar: 10mila magliette vendute in un giorno

Regolare Commento Stampare

Di sicuro i tifosi che accorreranno al Parco dei Principi non si faranno scrupoli riguardo il costo di Neymar: sarà una grande giornata di festa per un club che sembrava aver compiuto il grande salto quest'anno col 4-0 al Barcellona in Champions, che i blaugrana hanno però ribaltato con il 6-1 del ritorno, segnato però da grandissime polemiche arbitrali, con i francesi che hanno lamentato decisioni che sono costate l'eliminazione al PSG. La star brasiliana non ha potuto giocare, frenata da problemi legati al transfer ma la sua prima passerella al Parco dei Principi ha subito infiammato il tifo parigino. Ad attenderlo, sul palco d'onore in mezzo al terreno di gioco, il presidente del Psg Nasser Al-Khelaifi che lo ha accolto con queste parole: "Non succede tutti i giorni di svegliarsi con una stella così grande. Sono venuto a Parigi per scrivere la storia". "Grazie Neymar, da oggi lavoreremo per vincere tanti trofei".

Sono molto orgoglioso, sognavo di far parte di questa sfida. Voglio vincere per tutti voi e avrò bisogno del vostro appoggio. Noi stessi sappiamo benissimo che questo acquisto del secolo, che sembra assurdo al solo pensiero, è ben presto destinato ad essere messo in secondo piano da un altro ancora più oneroso, e quello a sua volta, proprio come ha fatto lo stesso trasferimento di Neymar, il quale, una sola stagione dopo, ha già doppiato le cifre dell'affare Pogba, che sembravano tanto alte da non essere ritenute nuovamente raggiungibili a breve. "Parigi è magica", ha detto in portoghese. L'esordio di Neymar è rinviato alla seconda gara di campionato, che purtroppo i tifosi, il Psg giocherà in trasferta. È un giorno magico per me, qui ho trovato un'atmosfera meravigliosa, i tifosi sono così caldi. Ma non importa, lui è già il "principe del Parco".