Marchionne: "Abbiamo ottime possibilità nel Mondiale"

Regolare Commento Stampare

Durante la presentazione dei dati trimestrali nel quale il Cavallino conferma il suo ottimo andamento, Sergio Marchionne, A.D. di Ferrari, ha svelato che stanno lavorando ad un progetto inedito che andrà a catturare un nuovo target di clientela. L'Ebitda margin al picco è tuttavia visto pari al 32% contro il 36%-37% indicato come obiettivo da Marchionne: basterà il Suv a colmare il gap e giustificare le attuali valutazioni borsistiche?

La Ferrari oltre alla Scuderia oggi fornisce la sua power unit ad Haas e Sauber, ma l'indicazione del Presidente lascia intendere che ci sia l'interessamento della FIA ad aprire un tender per allargare il numero dei team presenti nei GP accettando un paio di candidature se i requisiti minimi saranno rispettati, ma al momento non è ancora uscito nessuno alla scoperto.

Ferrari che dopo aver guadagnato il 4% abbondante in settimana tira il fiato e oscilla sui 91,95 euro per azione, solo lo 0,27% in più della chiusura di ieri, con oltre 650 mila titoli passati di mano a metà pomeriggio.

L'espansione nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) è cresciuta del 7% rispetto ai primi sei mesi del 2016 con 2.035 vetture consegnate e con Francia e Italia che entrambe registrano una crescita a due cifre, mentre per Germania e Regno Unito la crescita si ferma a una cifra percentuale. Ma forse sono sulla buona strada. L'indiscrezione, che arriva dall'agenzia Bloomberg, se fosse confermata significherebbe l'ingresso del marchio del Cavallino nel mondo degli sport utility di lusso ad altissime prestazioni. Perché le Ferrari, spesso e al contrario di quasi tutte le altre vetture, uscite dal concessionario valgono di più di quanto le si è pagate.

Per gli amanti della Rossa "le vie di Ferrari sono infinite". "Abbiamo parecchi clienti che desidererebbero guidare un'auto del genere piuttsto che una Ferrari estrema", ha spiegato Marchionne.