Strage di Bologna: da 37 anni, una ferita ancora aperta

Regolare Commento Stampare

Forse invece dovremmo ringraziarle, le istituzioni. Bisogna stare uniti per onorare la memoria . Non c'era tempo per cercare di capire cosa stesse succedendo.

"Uno dei punti qualificanti della nostra azione di governo sono proprio trasparenza e apertura".

IL PREMIO Nel corso della serata verranno consegnate due borse di studio a studenti del Comprensorio Jonico e tre premi che quest'anno saranno destinati a Nicola Gratteri, Agnese Moro ed alla famiglia Agostino. "Non abbiamo niente contro Galletti - ha spiegato il presidente Paolo Bolognesi - ma rappresenta un governo scorretto". Abbiamo ritenuto che la direttiva di Renzi fosse importante per arrivare alla verità - ha detto a 'Repubblica' -, in modo che le carte venissero desecretate e che tutti potessero leggerle.

Lo avevano annunciato e, puntualmente, lo hanno fatto. Non hanno digitalizzato un foglio. Quella strategia di destabilizzazione, che mirava a scardinare le basi democratiche e frenare il progresso sociale dell'Italia, ha seminato per lunghi anni nel Paese lutti, tragedie, paure. E come ogni 2 Agosto, fra le tante notizie sul caldo torrido, sui gossip della Tatangelo e i vari vip nostrani, ci si ricorda di Bologna, della sua stazione, della sua ferita, dei suoi morti. "Penso alla strage di Bologna del 1980, e inevitabilmente il pensiero va agli attentati cui ormai, purtroppo, siamo abituati ad assistere in ogni parte del mondo".

La sinistra sulla base di un'analisi corretta (che pure fu sviluppate ma non tenuta in conto nelle sedi dove si elaborava la linea politica) avrebbe dovuto promuovere un'idea di riforma dello Stato da realizzarsi non certo attraverso una serie di "elemosine riformistiche", ma realizzando ma lavorando per una trasformazione radicale del quadro politico nella logica dell'alternativa contrapposta a quella dell'alternanza. "E' un'associazione che rispetta le istituzioni, le istituzioni non ci rispettano", continua Bolognesi, e precisa che il consiglio dell'associazione è "unito nel prendere la decisione". Le vittime qua siamo noi, non la Procura o altro.

"Sono spariti - denuncia Bolognesi- interi archivi. Con tutto il rispetto dei giudici, credo che il diritto di critica anche i familiari lo possano avere". Salta all'occhio questo vittimismo.

"La messa celebrata con i famigliari delle vittime - si legge nel comunicato - sarà l'occasione per continuare a interrogarsi su questa ferita, che resta tale pur a distanza di tanti anni". E non partecipa al corteo.

E allora coltiviamolo, quel ricordo. Oggi è la giornata clou. "Renato Zangheri, il sindaco professore" di Mauro Bartoli e Lorenzo K. Stanzani (in replica il 2 agosto alle 9.30). Le indagini della magistratura hanno indicato come esecutori materiali alcuni militanti di estrema destra, ma i mandanti sono rimasti sconosciuti. Come straziare la vita di Flavia Casadei, una ragazza di Rimini che aveva appena 18 anni.

Una delegazione del Comune di Cesena guidata dal Sindaco Paolo Lucchi e accompagnata dal gonfalone comunale, sarà a Bologna nella mattinata di oggi, mercoledì 2 agosto, per partecipare alla cerimonia di commemorazione del 37° anniversario della strage alla stazione.