Gruppo anti-migranti: "invasione di burqa in bus". Ma sono i sedili

Regolare Commento Stampare

"Non si può mai sapere chi si nasconde lì sotto". I soggetti della fotografia condivisa sulla pagina Facebook di un gruppo anti immigrazione norvegese sono sei sedili vuoti di un tram, coperti ciascuno da un telo scuro. Nel giro di pochi minuti sono arrivati i commenti di chi, preoccupato, ha parlato di scena "spaventosa", "tragica", "agghiacciante", fino ad arrivare alla solita conclusione dell'islamificazione del Paese scandinavo e dell'immancabile sostituzione etnica.

La forma dei sedili ha però dato l'impressione ad alcuni membri di questo gruppo nazionalista che la foto ritraesse alcune donne che indossavano il burqa. Ha detto che il suo era solo "un piccolo scherzo" per valutare le reazioni delle persone, e ha aggiunto di essere davvero sconvolto dal fatto che in così tanti ci siano cascati. Un membro del gruppo ha pubblicato la foto scrivendo: "Cosa pensa la gente di questo?". "Cosa succede quando la foto di alcuni sedili di un autobus vuoto è postata in un discgustoso gruppo Facebook e quasi tutti pensano di vedere un gruppo di burqa?" si chiede Beyer.