F1, test Ungheria. A Budapest c'è Kubica. Ferrari, ci sono Seb&Kimi

Regolare Commento Stampare

Il suo futuro ora sembra poter tornare a legarsi a quello della Formula 1 a 7 anni dalla sua ultima apparizione e a 6 dal terribile incidente, avvenuto in un rally, che sembrava averne stroncato la carriera.

All'Hungaroring di Budapest è andato in scena il day-2 dei test di F1, con la Ferrari ancora più veloce di tutti, questa volta grazie a Vettel.

In attesa di vedere il semaforo verde accendersi sulla pista dell'Hungaroring vediamo cosa è successo ieri in terra magiara: tanti i protagonisti visti sia come lavoro che per velocità in pista. Sono stato in grado di lavorare in modo metodico seguendo il programma della squadra e credo che abbiamo fatto dei buoni progressi: di certo la mia comprensione dei pneumatici e della monoposto è cresciuta, ma è troppo presto per dire quale potrebbe essere il passo successivo. Il monegasco della FDA, dominatore della Formula 2, nel finale del turno pomeridiano con gomma soft ha segnato il tempo di 1'17 " 746 che gli ha permesso di scavalcare Stoffel Vandoorne con la McLaren-Honda, secondo in 1'17 " 834. Col tempo del mattino, Nikita Mazepin appare sesto in classifica, ma nel pomeriggio ha lasciato la Force India-Mercedes a Lucas Auer, alla sua prima assoluta in F.1. Bene solo in parte la giornata di Sean Gelael, impegnato al volante dell'unica Toro Rosso in pista. Nessuna novità di rilievo in casa Mercedes, con Bottas che, come detto prima, si è concentrato sulle Pirelli 2018.

Si sono chiusi ufficialmente i Test F1 di Budapest e ora sono davvero vacanze estive per tutti. "Ma non correrò rischi inutili perché voglio aiutare il team, facendo in modo che questa sia una giornata proficua anche per loro e non solo per me, perché ci sono delle cose che vanno regolate". Occhi puntati sulla Renault, che sostituerà Latifi con l'attesissimo Robert Kubica, e sulla McLaren, che rimpiazzerà l'ottimo Vandoorne con il giovanissimo debuttante Lando Norris, inglese classe 1999. Stessa situazione in Toro Rosso dove i titolari Sainz e Kvyat sostituiranno Gelael mentre Matsushita debutterà al volante della Sauber così come il nostro Luca Ghiotto lon farà a bordo della Williams.