Attaccante Milan, Montella: ''Spero di lavorare con Cutrone''

Regolare Commento Stampare

Al termine della conferenza stampa, Vincenzo Montella parla ai microfoni di Premium Sport, rispondendo alle domande di Carlo Pellegatti: "Partita decisiva anche se abbiamo un piccolo vantaggio".

Montella, nel corso dell'incontro con la stampa ha anche parlato di Gigio Donnarumma, che tornerà a San Siro dopo la tribolata trattativa per il rinnovo del contratto con il Milan, e del capitolo capitano: dato per scontato che Montolivo, allo start del campionato cederà la fascia a uno fra Bonucci e Biglia... "Ne hanno il diritto". Ma questo è un modo per dimostrare al club che c'è grande voglia di rivalsa dopo i fallimenti delle ultime stagioni. "(Pellegatti indica Van Basten) Deve adattarsi al calcio italiano, un prospetto di grande avvenire".

Su Suso: "Si è aggregato da poco ed arriva da un infortunio, ha solo bisogno di giocare e si sta allenando bene". Doveva essere il turno di Andrè Silva ma è in dubbio per un problema ad un dito di un piede, se non dovesse farcela ci sarà Crutone. "Io mi metto a disposizione per aiutare la squadra, così come il resto del gruppo". "Cutrone è cresciuto tantissimo, a me piace allenarlo, valuteremo con la società se tenerlo con noi". Domani conta il risultato prima di tutto, serve massima attenzione ed umiltà nel rispetto dell'avversario.

"Sta crescendo in maniera esponenziale. Romagnoli? Ci saranno novità settimanali e aggiornamenti dati con il medico". Valuterò bene se schierarlo o meno. Ora inizia un nuovo percorso, la società ha fatto cose buone e ora inizia un nuovo percorso per tutti. Domani sceglierò in base a chi mi può garantire più minuti in campo. Siamo migliorati tanto in una settimana, domani bisogna farlo vedere: "giochiamo a casa e con i nostri tifosi, dobbiamo fare vedere che siamo cresciuti e siamo una buona squadra".