Amos Genish nuovo direttore operativo di Tim

Regolare Commento Stampare

L'attività di M&A è parte dei compiti del gruppo dirigente, ma il presidente ha smentito speculazioni di stampa, aggiungendo che l'ntegrazione con Mediaset non è in agenda.

Tra i dossier che i vertici di Telecom Italia dovranno approfondire nei prossimi mesi c'e' invece quello legato a una possibile alleanza strategica con Canal+, la pay tv controllata da Vivendi.

"Nel pomeriggio annunceremo l'ingresso di Amos Genish", ha annunciato De Puyfontaine parlando in conference call con gli analisti finanziari. "Ho proposto la joint venture con Canal+ e ho coinvolto il team di Telecom: vedremo i risultati in agosto". Un progetto di grande respiro europeo mirato a contrastare lo strapotere di Netflix sul mercato. Genish e' un esperto di tlc brasiliane, essendo stato a suo tempo fondatore di Gvt, societa' del mobile che Vivendi aveva rilevato e che aveva poi ceduto a Telefonica nell'ambito degli accordi che portarono all'avvicendamento nella compagnie azionaria di Tim tra spagnoli e e francesi.

Il Consiglio di Amministrazione ha acquisito le dimissioni del Consigliere Frédéric Crépin (non indipendente) dal Comitato per il controllo e rischi, sostituendolo con il Consigliere Camilla Antonini (indipendente).

La presentazione odierna e' stata anche l'ultima tenuta da Flavio Cattaneo nella sua veste di capo azienda. Il presidente di Telecom Italia ha ricordato che rientra nei canoni del lavoro di 'management' quello di analizzare tutte le possibilità di Merger e Acquisitions, ma che le voci su Tim Brasil sono solo mere speculazioni che 'mi sento di rispedire al mittente'. Quella che lascio è una compagnia migliore rispetto a quella che ho trovato un anno e mezzo fa, ora c'è più spirito di competizione. Il fondo statunitense - secondo quanto riporta la Consob nella pagina riservata alle comunicazioni relative alle partecipazioni rilevanti - dallo scorso 26 luglio possiede il 5,044% di Telecom.