Corruzione a Lodi, 5 arresti tra vigili e imprenditori

Regolare Commento Stampare

Nel corso dell'operazione sono state eseguite 18 perquisizioni. In particolare sarebbero finiti in manette un vigile urbano di un comune del Lodigiano e un altro pubblico ufficiale che opera all'interno del comando di polizia locale.

È quanto messo in luce delle indagini della Guardia di Finanza di Lodi, coordinata dalla Procura della Repubblica di Lodi, che ha portato dietro le sbarre due pubblici ufficiali lodigiani e un imprenditore di Monza, mentre altre due persone (di Monza e Verona) sono agli arresti domiciliari. La residenza veniva attestata in abitazioni nella disponibilità - direttamente o indirettamente - degli stessi soggetti indagati. Allo stato degli atti, il fenomeno ha consentito di far ottenere la residenza e la cittadinanza italiana, nel solo anno 2016, a circa 500 brasiliani, in realtà mai trasferitisi nel lodigiano.

L'operazione è cominciata all'alba lasciando sconcertati gli abitanti del paese della Bassa, travolto dall'indagine che ha portato all'arresto per corruzione di due dipendenti comunali e di altre tre persone.