Ancora un agguato a Vieste: ucciso Omar Trotta

Regolare Commento Stampare

Il fatto è avvenuto attorno alle 14 di oggi. Si tratta di Omar Trotta, già noto alle forze dell'ordine per spaccio di droga ed estorsioni, e affiliato ad un clan locale. Due i sicari in azione. I carabinieri hanno dato inizio alle indagini. Nel ristorante "L'Antica Bruschetta", in via Cesare Battisti, c'è stata, infatti, una sparatoria, che ha ucciso il titolare del locale, Omar Trotta, di soli 31 anni. Nel ristorante-friggitoria in pieno centro storico di Vieste, a breve distanza dalla cattedrale, i due sicari hanno fatto irruzione e sparato. A quanto si è saputo, Trotta sembra che sia stato ucciso sotto gli occhi della moglie e della figlia di pochi mesi. I due killer, sfortunatamente, sono riusciti a sfuggire alle autorità. Sul posto sono subito accorsi gli operatori del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Si trovavano anche alcuni turisti nella rosticceria di Vieste dove è avvenuto l'omicidio del proprietario del locale, un trentenne con precedenti penali.

"Non arriverai a vedere il battesimo di tua figlia" pare gli fosse stato detto tempo fa, secondo i commenti di chi è giunto di fronte al locale dopo la sparatoria.

Al momento non si esclude nessuna pista anche se per gli inquirenti una delle più accreditate è quella del regolamento di conti tra clan rivali.