Uccisa in casa dall'ex marito: Mariarca aspettava il divorzio

Regolare Commento Stampare

L'ex marito, Antonio Ascione, 44 anni, ha immediatamente confessato l'omicidio.

Drammatico ritrovamento domenica mattina a Musile di Piave: la cittadina del Veneziano si è risvegliata stamane con la notizia di una donna trovata morta in un appartamento in via Dante 11. Ha chiamato i carabinieri e ha detto loro di aver accoltellato a morte l'ex moglie, Maria Archetta Mennella, di 38 anni, originaria di Torre del Greco (Napoli). La donna, che lavorava all'outlet di Noventa di Piave, si era trasferita solo da qualche mese a Musile di Piave. "Mi fanno paura gli uomini che non capiscono che amare una donna non vuol dire amare la sua libertà" scriveva in uno degli ultimi post pubblicati dalla vittima sulla sua pagina Facebook.

Il pizzaiolo, durante l'interrogatorio condotto dal pm di turno, il dottor Raffaele Incardone, ha ammesso le proprie responsabilità spiegando di essersi subito reso conto della gravità del suo gesto e di aver immediatamente chiamato il 112. L'uomo ha rinfacciato a Mariarca la sua vita da donna single, i giri con le amiche con l'automobile che lui stesso le aveva regalato.

"L'ho u****a io, venite qui". All'alba ha colpito la trentenne con un coltello da cucina.

Quando i militari sono entrati nell'appartamento per la donna non c'era più nulla da fare e inutile e' stata la disperata corsa dell'ambulanza all'ospedale.