Lino Banfi sulla cancellazione di Un medico in famiglia: "Decide la Rai"

Regolare Commento Stampare

"Purtroppo la Rai ha deciso, di punto in bianco, di non produrre l'undicesima stagione di Un medico in famiglia, lasciando così tutti i fan della fiction a bocca asciutta - si legge nel testo della petizione - Chiediamo quindi un ripensamento, e di fare un finale per il ventennale della fiction, che dal 1998 appassiona tanti Italiani". La serie è stata defezionata- dal 1998 ad oggi- da circa otto milioni di telespettatori, facendo arrivare gli ascolti a "soli" 4milioni; una cifra ancora ragguardevole ma sicuramente drammatica se confrontata ai 12milioni di share ottenuti vent'anni fa. A condividerla sono stati gli attori Paolo Sassanelli (nella serie Oscar Nobili), Fabrizio Giannini (Augusto), Cristiana Vaccaro (Maddalena) e Monica Vallerini (l'infermiera Gloria).

Dopo il laconico messaggio della pagina social, ad avvalorare questa notizia sono anche le dichiarazioni di alcuni personaggi storici della fiction di Rai 1, a cominciare da Rosanna Banfi, figlia di Lino Banfi - alias nonno Libero -, che ha affidato al suo profilo social il messaggio in cui si leggeva che la dirigenza Rai ha chiuso la serie televisiva. "Rosanna ha sentito questa cosa da voci di corridoio", ha dichiarato l'attore pugliese.

"Io al momento so che devo fare la serie, che dovrò incontrare gli sceneggiatori", ha raccontato l'attore al sito di Davide Maggio. Ora devo capire, perché i primi a saperlo dovremmo essere noi: io, la Vukotić, Scarpati.

Mentre i fan chiedono a gran voce un finale per Un Medico in Famiglia, Lino Banfi, qualche giorno fa, aveva confermato: "Ci sarò anche io, posso assicurarlo: Nonno Libero sarà presente in 13 serate su 13. Ma non sappiamo assolutamente nulla", continua Lino. E' stato un vero colpo di scena degno di copione ma a quanto pare, stando alle ultime indiscrezioni in rete, Un Medico in famiglia 11 non ci sarà. Le riprese sono in programma per gennaio e febbraio prossimo, perciò ognuno si è preso del tempo.