Bayern-Milan, Ancelotti: "Sorpreso dal 4-0. Siamo delusi"

Regolare Commento Stampare

Spettacolo Milan che a Shenzen, in Cina, travolge con un netto 4-0 il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti.

Doppietta di Cutrone e Kessié nel primo tempo, Cahlanoglu nel secondo: il Milan è più avanti nella preparazione, ma il Bayern era in formazione completa. Il centrocampista portoghese, di fatto epurato da Rummenigge nei giorni scorsi, è uno dei grandi obiettivi per il centrocampo dei rossoneri. Musacchio compone la coppia centrale in difesa con Zapata; Abate e Rodriguez sono i terzini. Dopo soli 11 minuti ecco il raddoppio di Cutrone su assist al bacio di Ricardo Rodriguez. Inizia allora la girandola di cambi, che vede l'esordio di Bonucci, Biglia, Andre Silva e Conti.

Il settore dei sostenitori rossoneri ha applaudito il presidente Li Yonghong, e per celebrare l'imponente campagna acquisti dei rossoneri sono spuntate sciarpe con il motto del club, "we are a team", trasformato in "we are so rich", ossia siamo molto ricchi. Al minuto 85, il colpo del definitivo ko: il nuovo numero 10 del Milan, Hakan Calhanoglu realizza il poker con un tiro da fuori area che finisce nell'angolino.

Sembra stia nascendo un Milan compatto e cinico, che potrebbe passare al 3-5-2 con l'inserimento di Bonucci (un'ovazione ha salutato il suo debutto nella ripresa) e Biglia, che ha scelto la maglia numero 21 per seguire le orme di Pirlo. I bavaresi quindi chiosano con una faccina confusa e un italianissimo "congratulazioni per la vittoria". Difende e attacca in maniera eccelsa e si toglie la soddisfazione di segnare due reti al Bayern Monaco. Anche se è ancora presto per parlare, questo risultato rallegra non poco i tifosi rossoneri che, forse, possono davvero cominciare a sognare.