Trono di Spade: cos'è successo nella prima puntata della settima stagione

Regolare Commento Stampare

Da oggi, domenica 16 luglio, prenderà il via Game of Thrones 7 e finalmente si potrà conoscere il destino di Jon Snow, di Daenerys, dei Lannister e degli Stark. La sfida è ovviamente all'ultimo sangue.

Manca pochissimo all'uscita della nuova stagione de Il Trono di Spade. E poi sulla riva opposta del grande mare di Essos c'è la imponente Daenerys Targeryan al comando di un esercito di feroci soldati castrati e una flotta di vichinghi delle Isole di Ferro, forti di un paio di dragoni grandi come dei Boeing 737. Per Harington non ci sono dubbi: "Per me c'è un solo souvenir: la mia spada, e avevo già detto alla fine della prima stagione che avrei voluto tenerla e all'epoca mi avevano detto di sì". Un video che ha raccolto milioni di visualizzaizoni e che ritrae l'amato Kit Harington, ovvero Jon Snow nella serie, mentre interpreta i vari personaggi della saga. Per mantenere il suo fisico da urlo, però, ha qualche asso nella manica che non vede l'ora di condividere con i suoi fan. "Lo trovo affascinante, e anche un po' inquietante". "Sarà diverso dal solito, ma sarà molto eccitante".

Durante la puntata finale della sesta stagione, The Winds of Winter, Cersei Lannister (Lena Headey) aveva annientato tutti i suoi nemici e, a seguito del suicidio di suo figlio, il re Tommen Baratheon, aveva reclamato il trono. E da un punto di vista personale?

Presa dalla pagina Facebook Cataniawood
Presa dalla pagina Facebook Cataniawood

Il secondo motivo del successo della serie riguarda più la tecnica narrativa. Nel Castello Sforzesco, inoltre, sarà allestito un "social wall" dove verrano proiettati tutti i commenti provenienti da Facebook e Twitter inerenti alla serata ed alla nuova stagione della serie. Le Isole di Ferro erano governate da Re Balon: il fratello Euron è ricomparso dal nulla, l'ha assassinato e si è preso il trono, il tutto sottolineato da una delle sue frasi pompose, "io sono la tempesta".

Siamo d'accordo. Lo guardate, lo guardiamo, perché è uno dei migliori prodotti di intrattenimento televisivo - se non il migliore in assoluto - in circolazione in questi anni. Dopo 6 stagioni, 60 episodi, intrighi di corte, casate, assassinii, epiche battaglie, amori improbabili, creature fantastiche, tradimenti e morti sanguinolente, la produzione HBO vincitrice di 38 Emmy Awards torna in tv in piena estate con la settima stagione e 7 nuovissimi e travolgenti episodi. "Ma rispetto la decisione dei creatori Weiss e Benioff".

George R.R. Martin ha spiegato che la resurrezione di Catelyn sarebbe stata l'antitesi di quella di Gandalf nel Signore degli Anelli (che tornò pressoché uguale a com'era prima). Infatti è stata girata non più nei mesi estivi come le precedenti ma tra dicembre e marzo per riprodurre meglio l'effetto del terribile inverno che si è abbattuto su Westeros e che alla fine è arrivato davvero. "E non credo ci sarà mai più".