Sassari, capotreno aggredita e molestata da nigeriani. Controllava biglietti

Regolare Commento Stampare

In queste fasi concitate, la capotreno sarebbe stata sfiorata su un braccio o su una gamba, nessun palpeggiamento quindi, precisa Trenitalia riferendosi alla ricostruzione fornita ieri dai sindacati.

Si sono vissuti momenti di tensione sabato sera all'altezza della ferroviaria di Salussola: protagonisti cinque extracomunitari che, forti di essere in gruppetto, hanno tentato di viaggiare a scrocco.

La donna è stata assalita subito dopo aver chiesto i biglietti al branco che, essendone sprovvisto, ha cominciato ad accerchiarla per molestarla ed aggredirla. Ma la capotreno che stava svolgendo soltanto il suo lavoro si è presto accorta che stava per vivere una esperienza drammatica. Non da meno testate sarde come Sardegna Oggi, che è decisa: "Gruppo di stranieri molesta sessualmente capotreno a Porto Torres" e L'Unione Sarda, secondo cui la lavoratrice era stata "aggredita e palpeggiata" e ora si trovava "sotto choc", mentre La Nuova Sardegna sull'edizione di oggi ha titolato come da immagini sotto. Tristi fatti ormai all'ordine del giorno. "Chiediamo a 'Protezione aziendale´ di Trenitalia un incontro urgente per valutare ulteriori azioni e iniziative da mettere in campo per meglio tutelare l'incolumità fisica del personale di front-line".

I casi di aggressioni a capotreno sono numerosi e alcuni dei quali anche con gravi conseguenze: come il caso dell'11 giugno 2015 quando, a Milano, un capotreno è stato colpito a colpi di machete. Duri anche il segretario Fit Cisl Sardegna, Valerio Zoccheddu, e la responsabile del Coordinamento donne della stessa sigla, Claudia Camedda, che denunciano la sempre più crescente "solitudine" del personale di bordo e chiedono con forza alla direzione di Trenitalia Sardegna di impegnarsi a "salvaguardare l'incolumità dei lavoratori e delle lavoratrici che quotidianamente sono vittime di aggressioni fisiche e verbali". Solo alcuni di loro si sarebbero agitati, iniziando a inveire contro la donna.