Morto Martin Landau, l'attore premio Oscar per Ed Wood

Regolare Commento Stampare

È morto a 89 anni Martin Landau, straordinario interprete del comandante Koenig nella serie fantascientifica 'Spazio 1999' e vincitore di un premio Oscar nel 1995 come miglior attore non protagonista in 'Ed Wood' (1994), per la regia di Tim Burton.

L'attore si è spento per una complicazione medica seguita a un affaticamento cardiaco per cui aveva deciso il ricovero in un ospedale a Los Angeles, dove viveva.

Dopo un lungo periodo difficile, scandito da ruoli di scarsa importanza, la sua carriera viene rilanciata nel 1998, quando Francis Ford Coppola lo affianca a Jeff Bridges per un ruolo in Tucker - Un uomo e il suo sogno, che gli vale tre nomination all'Oscar e un Golden Globe.

Gene Rodddenberry, 'papà' di Star Trek, di Ufo e di altre fortunatissime serie tv, lo scelse per 'Spazio 1999' dal 1974 al 1977. L'attore americano ha iniziato la sua carriera televisiva recitando dal 1966 al 1969 nella serie TV '"Mission Impossible" dove interpretava il personaggio di "rollin", era affiancato sul set dalla moglie Barbara Bain. Il suo debutto a Broadway risale al 1957 con Nel mezzo della notte, mentre nel 1959 ottenne il suo primo ruolo cinematografico importante: interpretò Leonard in Intrigo internazionale di Alfred Hitchcock, per poi apparire anche in due leggendari colossal come Cleopatra (1963) e La più grande storia mai raccontata (1965). Nato nel 1928 da padre austriaco, Landau aveva studiato nell'autorevole scuola di recitazione Actor's Studio (di cui in seguito è diventato direttore), nella quale ha conosciuto ed è diventato amico di James Dean.