Ecco Douglas Costa: "Juventus grande opportunità. Voglio la Champions"

Regolare Commento Stampare

La Juventus sfoggia il suo gioiello.

In casa Juventus oggi è il giorno della presentazione di Douglas Costa. Cardiff? Le finali sono sempre moto difficili. "Io sono arrivato per aiutare, ma ai bianconeri è mancata anche la fortuna". E' mancata anche un po' di fortuna, perché in finale è necessario avere un po' di fortuna.

"Il campionato italiano è duro, perfetto per me". "Il campionato italiano è perfetto, di livello, spero di adattarmi molto in fretta".

"Vidal e Alex Sandro?". Sì ho sentito Arturo e anche Alex Sandro.

Prosegue il giocatore brasiliano della Juventus: "Ho parlato con mister Allegri che mi ha spiegato le sue intenzioni prima della firma". Mi ha accolto molto bene, così come tutti i compagni. "Certo ci vuole un po' per trovare l'affinità con gli altri, ho avuto dei consigli e sono molto contento". Qual è il mio ruolo preferito?

POSIZIONE - "Allo Shakhtar giocavo a destra, al Bayern giocavo a sinistra". Non so dove giocherò, mi metterò a disposizione del mister. In base alle mie qualità vedremo col mister, abbiamo fatto tutto in fretta e non ne abbiamo ancora parlato. L'esultanza con il selfie? Cosa mi piace fare oltre al calcio? Si gioca un calcio fisico, non mi piace avere contatti fisici, però mi adatterò. "Grande possibilità di crescere, sono arrivato al momento giusto nella squadra perfetta", parla così in conferenza stampa Douglas Costa, nuovo acquisto della Juventus. Un totale di 34 presenze nel 2016-2017, di cui 19 dalla panchina, troppo poco per uno con un talento del genere: "No, lui è una brava persona, tratta tutti uguale". Io la penso però in maniera diversa rispetto a lui.

ASSIST MAN - "Higuain è un attaccante che mi piace moltissimo, avremo la possibilità di segnare tanti gol insieme come avevamo fatto con Luiz Adriano". Sono grato ad Ancelotti e al Bayern Monaco. Ovunque mi impiegherà cercherò di fare grandi prestazioni. Io ho lasciato il Bayern, lui è andato via dalla Juventus. "Non tocca a me giudicare".

Il trofeo della Champions League Per me la Champions è qualcosa di importantissimo.

"E' una cosa grande". L'ex Bayern Monaco ha ammesso di essere arrivato alla Juventus nel momento giusto, sia suo che del club. Sono felice di essere qui per portare la squadra al grande traguardo. Voglia di rivalsa contro il Bayern? "Voglio solo dimostrare che la Juventus ha fatto la scelta giusta puntando su di me".