Roma, Di Francesco: "Totti? Lo vorrei con me, sarebbe un valore aggiunto"

Regolare Commento Stampare

Il prossimo campionato, infatti, vedrà una Roma ai nastri di partenza senza il suo storico Capitano, vale a dire quel Francesco Totti che nella Capitale giallorossa ha rappresentato e continua a rappresentare molto più di un calciatore: una vera e propria bandiera alla quale aggrapparsi in ogni momento di difficoltà, un condottiero da seguire in ogni caso, un calciatore straordinario, il più grande nella storia della Roma. Non sono un grande sognatore, ma è stato un po' come il percorso che ho fatto da calciatore, sono partito dal basso e ho fatto le mie esperienze per arrivare a questa grande possibilità che cercherò di sfruttare al meglio. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal tecnico romanista ai microfoni de Il Centro: "Pregi e difetti della piazza sono noti, si esalta e si abbatte con grande facilità". Per tornare al successo dobbiamo fare un'altra volta gruppo, non solo la squadra ma anche i dirigenti e i tifosi. "Ovviamente dipende tanto dai risultati, siamo legati a questo, ma la forza sta anche nel non abbattersi". "È giusto che vada per la sua strada". Totti? Credo che sara' al nostro fianco, come dirigente. Al di là del ruolo che sceglierà. "Ci ho parlato ultimamente e sarei contento di averlo vicino, perché sarebbe un valore aggiunto", ha affermato Di Francesco.

"Avere vicino persone che conoscono ambiente e calciatori mi aiuterebbe a trovare la chiave di lettura giusta - evidenzia Di Francesco -Avere vicino persone che conoscono ambiente e calciatori mi aiuterebbe a trovare la chiave di lettura giusta".