Marcello Cenci trovato morto a Valencia: "Strangolato, arrestato un amico"

Regolare Commento Stampare

Nella città spagnola l'italiano si era trasferito da poco per lavorare come barista. Il Fatto Quotidiano scrive che "per il suo omicidio è stato fermato un suo amico, che a causa di motivi sentimentali - una fidanzata contesa - era diventato il suo peggior nemico".

Guadarelli si trova ora in stato di fermo nel carcere di Imperia: è concittadino, coetaneo e un tempo amico della vittima.

A quell'episodio, secondo quanto emerge dalle prime testimonianze, erano seguite una serie di aggressioni a Marcello Cenci da parte di Guadarelli.

E' giallo sulla morte di un barista ferrarese di 32 anni, Marcello Cenci, trovato strangolato nella notte tra sabato e domenica a Valencia. A trovare il cadavere è stato un vicino di casa, che stava rientrando, intorno alle 4,30. Sul corpo, ritrovato nei pressi della sua abitazione, sono stati rinvenuti i segni di una violenta aggressione.

L'identificazione non è stata immediata dato che Cenci non aveva con sé i documenti: è stato solo grazie al mazzo di chiavi che Cenci portava con sé che è stato possibile risalire all'appartamento in cui abitava e quindi alla sua identità. Cenci ne uscì con un trauma cranico e 52 punti di sutura.

La polizia di Valencia ha spiccato un mandato di cattura internazionale.