Arrestata maestra per violenze fisiche su alunni a Roma

Regolare Commento Stampare

Schiaffi in faccia e ginocchiate alla schiena di alcuni bambini di 6 anni: sono solo alcuni dei reati accertati dalle indagini della polizia nei confronti dell'insegnante. Questo il quadro indiziario a carico dell'insegnante di 54 anni messo insieme dagli investigatori della Polizia del commissariato Appio che hanno eseguito oggi l'ordinanza.

Colleghi ed ex alunni sono stati i primi ad accusare la maestra: le indagini sono partite a marzo quando i poliziotti hanno raccolto la deposizione di un collaboratore scolastico che aveva visto la docente colpire un bimbo di 6 anni con una ginocchiata alla schiena per poi tirargli un forte schiaffo sul volto.

Gli agenti hanno così iniziato a raccogliere alcune testimonianze fra ex studenti e genitori e familiari di alcuni bambini.

I racconti hanno fatto emergere un contesto inquientante, permeato da continue violenze: la maestra faceva spesso stare i bambini con il capo chino sul banco, in religioso silenzio, per poter mangiare in tranquillità.

La donna, infatti, si sarebbe resa responsabile anche di violenze fisiche e psicologiche, senza risparmiare una bambina disabile, alla quale avrebbe infilato la testa nel cestino dei rifiuti.

La maestra, nell'ultimo periodo, era stata più volte spostata di classe e gli inquirenti stanno valutando queste procedure per escludere qualsiasi copertura da parte della scuola.

Una maestra di scuola elementare a Roma è finita ai domiciliari con l'accusa di aver maltrattato i suoi alunni. Dopo qualche anno è previsto il reintegro o il trasferimento.