Oggi: "Massimo Giletti lascia la Rai"

Regolare Commento Stampare

[VIDEO] La Rai ha infatti deciso di operare una vera e propria rivoluzione del palinsensto della prossima stagione eliminando il programma nonostante gli ottimi ascolti registrati in questi anni, con una media di circa 4 milioni di spettatori a settimana. L'annuncio, non ancora ufficializzato, è giunto dalle pagine del settimanale Oggi, che rivela in anteprima la scelta del giornalista di lasciare la Rai.

Il settimanale racconta anche come la clamorosa chiusura de L'Arena dopo 13 anni di successi sia da ricondurre, secondo fonti interne a viale Mazzini, "a un discorso politico in vista delle prossime elezioni: il programma ha fatto inchieste contro la casta e può danneggiare alcuni partiti". Offerta ritenuta non congrua visto il vicino addio di Massimo Giletti. Non si placano le polemiche sui compensi per i 'divi' e il tetto di 240 mila euro l'anno bocciato dall'Avvocatura dello Stato perchè "ostacolerebbe la libera impresa".

Il caso Massimo Giletti finisce anche ad Edicola Fiore. Sono ore molto tumultuose per l'azienda e per Giletti stesso ritenuto il terzo volto di punta di viale Mazzini insieme a Fabio Fazio e Carlo Conti. "Evidentemente in Rai non mi amano in molti". Al momento, solo sconforto per uno dei pilastri Rai che, secondo quanto diffuso dalle principali testate, avrebbe appreso della scomoda notizia solamente attraverso la rete.

L'Arena di Massimo Giletti è sparita dai palinsesti approvati lo scorso venerdì dal Cda della Rai, facendone intuire una probabile chiusura. Se non sei allineato e coperto, come successo anche a Porro per esempio, vieni fatto fuori.

Insomma, non ci resta che attendere l'esito dell'ultimo incontro dei vertici della Rai per avere maggiori chiarimenti sulle sorti di Massimo Giletti.

La Rai ripara il danno proponendo a Massimo Giletti la conduzione di 12 show musicali previsti per la prima serata del sabato: un genere narrativo ed uno stile completamente differenti rispetto all'abitudinario talk show. Cancella Giletti, premia Fazio che un giorno si e un giorno no se ne vuole andare.