Milano: San Donato, vigile uccide collega e si suicida (2)

Regolare Commento Stampare

Un vigile ha sparato e ucciso un suo superiore colpendolo al petto.

Sparatoria tra due vigili a San Donato Milanese. Entrambi sono stati trasportati d'urgenza al Policlinico in condizioni gravi, dove sono deceduti. Poi si è puntato la pistola alla tempia e si èsuicidato. L'ipotesi è che si sia trattato di un caso di omicidio-suicidio.

Sul posto sono accorsi subito gli uomini del 118 e i Carabinieri che avranno il compito di fare ulteriore chiarezza su quanto accaduto con delle indagini.

La vittima si chiamava Massimo Iussa, 49 anni, vicecomandante, di Gemona del Friuli (Udine) e residente a Lodi. Chi ha compiuto l'omicidio-suicidio è stato l'agente Schipa. Quindi, ha rivolto la stessa arma verso se stesso e ha aperto nuovamente il fuoco.

Cosa sarà accaduto tra i due agenti di polizia? Le forze dell'ordine indagano per appurare il movente che ha spinto il poliziotto municipale a uccidere Massimo Iussa.

Senso di colpa, cedimento di nervi o estrema esasperazione. La tragedia è avvenuta in poco tempo, era imprevedibile. Alla base vi sarebbero attriti di lavoro tra un agente e il vice comandante.